L'ABBAZIA DI MONTECASSINO

San Benedetto e il Monachesimo Occidentale

San Benedetto da Norcia

L’Abbazia di Montecassino fu fondata nel 529 da San Benedetto da Norcia, sul luogo di un’antica torre e di un tempio dedicato ad Apollo, situato a 519 metri sul livello del mare.

Storia

Nel corso della sua storia ha subito distruzioni, saccheggi, terremoti e successive ricostruzioni. Venne distrutta per la prima volta nel 577, durante l’invasione dei Longobardi: la comunità dei monaci, con le spoglie del santo fondatore, dovette riparare a Roma.

Architettura

In seguito, l’Abbazia di Montecassino fu ricostruita intorno al 717 sotto l’impulso di Petronace di Montecassino; venne distrutta una seconda volta dai Saraceni nell’883, e riedificata per volere di papa Agapito II solo nel 949. Infine, distrutta da un terremoto nel 1349, fu ricostruita di nuovo nel 1366.

Arte

L’ Abbazia di Montecassino ha assunto l’aspetto di un monumento barocco nel corso del XVII secolo anche grazie alle decorazioni pittoriche di artisti quali Luca Giordano, Francesco Solimena, Francesco de Mura, Giovanni de Matteis.

Cultura

Grazie ai suoi abati, alle scuole scrittorie e miniaturistiche che trascrissero e conservarono molte opere dell’antichità, grazie alle biblioteche e agli archivi, l’Abbazia di Montecassino fu un centro di cultura nel corso di tutto il medioevo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi